Sinergia in Movimento

Inaugura il 26 marzo uno spazio di contaminazione in città, Sinergia in Movimento!

Staisinergico e Zemove insieme, a Lecce un nuovo modello di Coworking

“Sinergia in movimento, nuove contaminazioni urbane”: è questo il nome del progetto che verrà presentato alla città il prossimo lunedì 26 marzo alle 18.30, firmato dal coworking a sud Staisinergico e dalla start-up Zemove.

In via Costadura 29, alla presenza del vicesindaco e assessore con delega all’Innovazione e alle Politiche giovanili Alessandro Delli Noci, si inaugura un luogo in cui liberi professionisti e piccole imprese potranno condividere la scrivania e soprattutto mettere in rete, in maniera virtuosa, competenze e progetti.

Un Coworking in linea con una tendenza internazionale che ha preso piede anche in Italia: secondo una ricerca di Go-desk del 2017 sono ormai più di 600 gli spazi di lavoro condiviso nel nostro paese. Numero che continua a crescere e a diventare interessante come risorsa per le imprese e per le pubbliche amministrazioni.

L’abbiamo immaginata come l’espressione massima della parola coworking”, raccontano gli organizzatori “ovvero coabitare luoghi, co-progettare, mettere in comune sogni, competenze, idee. In due parole, lavorare insieme.
Staisinergico cercava casa a Lecce, Zemove immaginava nuove intese per affidare il cowo e concentrarsi sulla sua attività primaria di mobilità sostenibile: ed ecco, la contaminazione è stata immediata.

Staisinergico vivrà, animerà e gestirà l’open space che si trova a pochi passi dal centro storico di Lecce. Lo farà con il suo ormai noto modello di Coworking a sud sperimentato a Racale negli ultimi due anni, in cui la missione verso impresa e lavoro fanno da cappello ad un interesse complesso e completo verso l’individuo e la sua comunità.

Zemove dalla sua, continuerà ad abitare gli spazi che sono suoi da sempre, rimarcando la propria attività primaria di mobilità urbana condivisa, e rappresentando una guida per chi vorrà confrontarsi su modelli di business e processi aziendali.

Condivisione, ancora una volta, è la parola d’ordine. E piuttosto che moltiplicare le esperienze di coworking, in questo caso le storie si uniscono e nasce così un coworking di coworking tutto da sperimentare.

Chi è Staisinegico?

È un’Associazione di Promozione Sociale nata nel 2014. Nasce da un gruppo di uomini e donne, freelance e microimprese, che hanno realizzato un Laboratorio dal Basso sui temi dell’Economia Collaborativa e della Rigenerazione Urbana per disegnare un modello mediterraneo di coworking adatto al Sud della Puglia.

La prima esperienza di creazione e gestione di un Coworking si è svolta a Racale, nello spazio pubblico di Palazzo D’Ippolito, dal 2016 al 2018. Durante questo periodo Staisinergico ha gestito anche lo IAT di Racale.

L’associazione conta oggi 150 soci, un team operativo di circa 15 persone con competenze trasversali nel mondo del turismo, della comunicazione, dell’agricoltura, della formazione; una preziosissima rete di alleati e partner per collaborazioni su singoli progetti o su percorsi articolati nel medio e lungo periodo.

In questa fase Staisinergico approda a una nuova sfida: un percorso di partecipazione e co-progettazione con chi vive e lavora a Lecce e non solo, orientato alla creazione di un modello di coworking e coliving che sarebbe il primo caso in Puglia.

About the Author:

Sono nato a Lecce il 6 maggio del 1983, le mie passioni? Tante tra cui sport, musica, tecnologia e il mondo dell'innovazione. Per 14 anni ho lavorato nell’azienda di famiglia e nel tempo libero come disc-jockey nelle discoteche del Salento. Nel 2014, lasciato il mio incarico nell'impresa di famiglia, ho fondando Zemove, startup di mobilità intelligente e sostenibile con sede a Lecce. La sede di Zemove è anche spazio di coworking luogo di aggregazione di studenti, imprenditori e freelance. Dal 2016 sono co-founder di DojoBiz.org, progetto associativo creato per portare una nuova visione nel mondo dell'impresa credendo fortemente in un'economia più collaborativa, sostenibile e innovativa.