PoolZ in raccolta fondi su Eppela

Online la raccolta fondi del car-pooling studentesco PoolZ by Zemove

Presentato all’Open Space del comune di Lecce il progetto per la piattaforma digitale di car-pooling Poolz, nato dalla collaborazione tra Zemove e gli studenti dell'Istituto Tecnico Olivetti in un percorso di alternanza scuola-lavoro

Il team di Zemove è costantemente impegnato nel supportare l’autoimprenditorialità e la formazione quali elementi di sviluppo per contrastare le disparità sociali.

Attraverso la collaborazione con l’Istituto Tecnico Olivetti di Lecce, ha sviluppato un progetto in grado di offrire ad alcuni studenti meritevoli la possibilità che un’esperienza di alternanza scuola-lavoro si trasformi in un vero e proprio inserimento aziendale.

Come? Con un’idea che mette l’innovazione e la tecnologia al servizio delle esigenze quotidiane.

Era in pieno svolgimento la Settimana Europea della Mobilità Sostenibile 2018 patrocinata dal Comune, quando gli alunni della 4^ A-SIA dell’Olivetti esprimevano il desiderio di avviare un percorso di alternanza con noi. Ed è così che è nata PoolZ, la piattaforma digitale di car-pooling che permette di condividere l’auto mettendo in contatto chi cerca un passaggio con chi lo offre.

Poolz aiuterà negli spostamenti tutti coloro che ogni giorno devono raggiungere la scuola, l’università, il posto di lavoro o anche un singolo evento e non sempre riescono a conciliare le proprie necessità con il trasporto pubblico o con quello privato a pagamento.

La piattaforma di Zemove offre una valida alternativa, perché facilita e incentiva la vecchia pratica dei “passaggi”, notoriamente in uso nei paesi soprattutto tra giovani e giovanissimi, che è un modo intelligente ed economico di spostarsi all’insegna della condivisione e della socialità.

PoolZ, inoltre, è una soluzione che genera notevoli vantaggi ambientali alle comunità che la adottano, perché riesce a ridurre e ottimizzare il flusso di auto private che molto spesso viaggiano con una sola persona a bordo. Meno auto vuol dire infatti meno emissioni nocive, meno Co2, ma anche meno traffico e meno rischi sulle strade.

Il suo funzionamento è semplice, basta uno smartphone e la registrazione sulla piattaforma: chi cerca il passaggio potrà prenotare corse occasionali o piccoli abbonamenti per muoversi verso la propria destinazione. In cambio, chi offrirà il passaggio riceverà una piccola ricompensa in denaro.

Le dichiarazioni degli ospiti

“L’esperienza di questa piattaforma digitale di car-pooling rivolta agli studenti è particolarmente significativa perché nasce dalla collaborazione in un percorso di alternanza scuola-lavoro – ha dichiarato l’assessore regionale all’Istruzione, Formazione, Lavoro, Sebastiano Leo – Innovare la scuola, connetterla al mondo delle imprese e consentirle di accrescerne l’interazione con il mercato del lavoro, attraverso lo sviluppo di competenze, innovazione e nuove opportunità è da sempre una delle nostre priorità. La Regione Puglia lavora su un modello di scuola al passo con i tempi, capace di rispondere ai fabbisogni formativi del territorio ma che non dimentica mai l’importanza della conoscenza e della cultura di base, strumenti indispensabili per rispondere alle grandi sfide del futuro.”

Maurizio Manna, direttore di Legambiente Puglia dice: “Legambiente guarda con grande attenzione all’esperienza di Zemove, quale azienda ad alto contenuto di innovazione e sperimentazione in direzione della sostenibilità in un settore determinante come la mobilità. È un nostro impegno promuoverne e valorizzare i servizi ponendolo come modello di eccellenza in ambito regionale e nazionale”.

Antonio De Lorenzis, manager di Zemove: “Poolz è la conferma di quanto sia importante per Zemove il tema della mobilità sostenibile e di quanto le capacità di giovani talenti possono essere determinanti nello sviluppo di un progetto da cui possono trarre beneficio tutti i cittadini. Concretizzare un’idea in un servizio pratico e facile da utilizzare, all’interno di un percorso di alternanza scuola-lavoro, riteniamo possa essere da esempio per tante altre aziende”.

Supporta anche tu PoolZ

Per far sì che Poolz possa diventare realtà è stato attivato un crowdfunding su Eppela. Grazie alla raccolta fondi potremo effettuare ulteriori investimenti per sviluppare il progetto. Le nuove risorse saranno destinate principalmente alla realizzazione della piattaforma web e ad attività di marketing digitale per attivare il progetto pilota nella provincia di Lecce. “Abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti i cittadini per vincere insieme questa sfida” conclude Antonio De Lorenzis.

By |Aprile 20th, 2019|Categories: Diario di Bordo|Tags: , , |

About the Author:

Sono nato a Lecce il 6 maggio del 1983, e ho una forte passione per la tecnologia che mi accompagna da quando ero bambino. Per 14 anni ho lavorato nell’azienda di famiglia e nel tempo libero come disc-jockey nelle discoteche del Salento. Nel 2014, ho lasciato sia il mio incarico nell'impresa di famiglia che nel mondo dell'intrattenimento notturno, per fondare Zemove, start-up di mobilità intelligente e sostenibile con sede a Lecce. La sede di Zemove è anche spazio di coworking, un luogo di aggregazione per studenti, imprenditori e freelance. Oggi, nel tempo libero, mi occupo di innovazione e auto-imprenditorialità, per aiutare i giovani del mio territorio perché credo fortemente nella forza di un'economia più collaborativa, sostenibile e innovativa.