• erg re-generation

La finale di ERG Re-Generation Challenge

La finale di ERG Re-Generation Challenge

Si è concluso lo scorso 21 marzo al Teatro Secci di Terni l’ERG Re-Generation Challenge, la business plan competition voluta per individuare idee imprenditoriali innovative nei settori Energy Saving, Infrastructure, Renewable Energy, Smart Grid, Green Economy, Social Innovation e Sharing Economy.

Il percorso

Il Tech Garage è stato solo l’ultimo evento dei 4 che hanno contraddistinto questo percorso, che ha visto ad ogni tappa la valutazione delle start up da far passare al livello successivo

  • Scouting Tour, tenutosi a dicembre grazie a Barcamper, nelle città di Terni, Perugia, Macerata, Viterbo e Rieti. Qui si sono raccolte le iscrizioni delle 66 idee imprenditoriali.
  • TechMeeting, 4 giornate in cui sono state messe alla prova le 40 idee risultate idonee. 20 hanno passato il turno.
  • TechWeek, 5 giorni di intensa formazione con lezioni frontali, lavori di gruppo e momenti di conforto. Da questa settimana sono state scelte le 10 finaliste.
  • TechGarage, l’evento finale appunto, in cui in un pitch di 5 minuti e  in 4 minuti di domande da parte degli oppositor, si presentava l’idea alla platea di autorità e investitori che poi hanno scelto le tre vincitrici.

Chi ha vinto?

1° Classificato, vincitore di un assegno di 30.000€

          Wisepower di Terni – un progetto di rete di sensori wireless per il monitoraggio e l’analisi dei parchi eolici.

2° Classificato, vincitore di un assegno di 20.000€

          Agesic di Rieti – un progetto per un’app in grado di rilevare anomalie a lanciare un allarme in caso di infortunio per lavoratori, avvisando l’azienda.

3° Classificato, vincitore di un assegno di 10.000€

          Elemize di Roma – software e device IoT che sfrutta l’intelligenza artificiale per ottimizzare i flussi energetici dei prosumer di energia.

Gli altri finalisti

Oltre alle tre premiate e a Zemove, alla finale dell’ ERG Re-Generation, erano presenti:

  • EcoStreet di Napoli – rete di sensori per la pubblica illuminazione, collegati ad una piattaforma cloud per un efficientamento e un monitoraggio real-time dei consumi.
  • Hesalis di Terni – produzione di alimenti a Km0 e diffusione della coltivazione della canapa, sfruttando l’azione fitorimediante nei terreni inquinati da metalli pesanti.
  • Progetto Arcadia di Spoleto – elementi di arredo per bambini che sfruttano il principio dell’economia circolare con il re-design.
  • Quake Saver di L’Aquila – dispositivo salvavita di emergenza antincastro delle porte, in caso di schiacciamento.
  • Sense Square di Salerno – rete di monitoraggio dell’aria attraverso sensori meteorologici e di inquinanti, con informazioni consultabili in real time su piattaforma web o app.
  • Terni Teg di Terni – generatori di energia elettrica sfruttando l’energia termica di scarto, tramite l’utilizzo di TEG, Thermo Electric Generator.

E Zemove?

Zemove non è tra i vincitori dell’ERG Re-Generation Challenge, siamo comunque molto soddisfatti di essere arrivati fino in fondo potendo così conoscere e rispondere alle domande dei giudici, degli investitori ed Edoardo Garrone, presidente ERG.

Con me, in questo viaggio dal tacco a cuore dell’Italia, ovviamente il CEO e Founder di Zemove Giorgio Mele e il COO e co-founder Antonio De Lorenzis.

Concluso il percorso dell’Erg Re-Generation Challenge, un’altra finale ci attende nei prossimi giorni. Il 12 aprile infatti saremo a Roma per l’evento conclusivo del Wind Green Award. Continua a seguirci.

Continua a seguire il blog di Zemove per conoscerci meglio e la nostra pagina Facebook.

By |aprile 6th, 2017|Categories: Diario di Bordo|

About the Author:

AlessPicc è un Blogger Freelance, si occupa di scrittura online e web marketing. AlessandroPiccione.net è la sua finestra sul mondo web, da cui osserva e lascia osservare, in un'ottica di condivisione di idee e saperi. Lo trovate presso il Coworking nella sede di Zemove.